Arazzi Contemporanei
Yona Friedman
L'ordine complicato

ISBN: 9788822901811,

2011,

pp. 176,

120x180 mm,

Quodlibet

€ 16 
Download
«Noi pensiamo allo stesso tempo per parole e per immagini. Ma le regolarità esprimibili a parole e quelle contenute nelle immagini non sono le stesse. Con le parole, presentiamo una accumulazione; con le immagini, una totalità. Una "cosa" (e quindi l’universo) appare diversa a seconda che la si presenti a parole o con le immagini. Le parole sono perfette per analizzare un’esperienza; per esprimere le totalità, abbiamo bisogno delle immagini. Costruire un’immagine – è questa, dunque, la contraddizione di fondo. Costruire: cioè mettere insieme delle cose elementari, e formare a partire da esse una cosa unitaria. L’immagine è invece fin dal principio una cosa unitaria, che perde qualsiasi valore se la si scompone. Io non conosco la realtà, ma mi sembra che la si possa affrontare solo con l’immagine. È ciò che fanno i cani, ma che può capitare di fare anche a noi. L’intera storia dell’umanità può essere rappresentata da una sequenza di immagini. Architettura: saper costruire. Non solo degli edifici: il campo d’azione è più vasto. Si parla di architettura di un romanzo, di una sinfonia, ma anche del corpo umano o del diritto romano […] “Architettura” significa anche assenza di regole prestabilite: è essa stessa a condurre alla creazione di regole. “Architettura” implica una costruzione articolata, una costruzione bastante a sé stessa». L’ordine complicato si propone dunque come una nuova monadologia che mette in relazione discipline tradizionalmente separate come mondi chiusi (l’architettura, la fisica, la matematica), illustrata da disegni al tratto e accompagnata da una versione a fumetti realizzata dallo stesso autore. Un agile pamphlet che è anche un viatico verso i misteriosi meccanismi della creatività.
«Noi pensiamo allo stesso tempo per parole e per immagini. Ma le regolarità esprimibili a parole e quelle contenute nelle immagini non sono le stesse. Con le parole, presentiamo una accumulazione; con le immagini, una totalità. Una "cosa" (e quindi l’universo) appare diversa a seconda che la si presenti a parole o con le immagini. Le parole sono perfette per analizzare un’esperienza; per esprimere le totalità, abbiamo bisogno delle immagini. Costruire un’immagine – è questa, dunque, la contraddizione di fondo. Costruire: cioè mettere insieme delle cose elementari, e formare a partire da esse una cosa unitaria. L’immagine è invece fin dal principio una cosa unitaria, che perde qualsiasi valore se la si scompone. Io non conosco la realtà, ma mi sembra che la si possa affrontare solo con l’immagine. È ciò che fanno i cani, ma che può capitare di fare anche a noi. L’intera storia dell’umanità può essere rappresentata da una sequenza di immagini. Architettura: saper costruire. Non solo degli edifici: il campo d’azione è più vasto. Si parla di architettura di un romanzo, di una sinfonia, ma anche del corpo umano o del diritto romano […] “Architettura” significa anche assenza di regole prestabilite: è essa stessa a condurre alla creazione di regole. “Architettura” implica una costruzione articolata, una costruzione bastante a sé stessa». L’ordine complicato si propone dunque come una nuova monadologia che mette in relazione discipline tradizionalmente separate come mondi chiusi (l’architettura, la fisica, la matematica), illustrata da disegni al tratto e accompagnata da una versione a fumetti realizzata dallo stesso autore. Un agile pamphlet che è anche un viatico verso i misteriosi meccanismi della creatività.

ISBN: 9788822901811,

2011,

pp. 176,

120x180 mm,

Quodlibet

You may also like.
Flor de Lis
€ 3.500 
Mountains II
€ 3.500 
Mountains I
€ 3.500 
BW+G
€ 8.000 
2BW
€ 8.000 
W+B
€ 8.000 
Shades.BW
€ 8.000 
Shades.BW+R
€ 8.000 
Prospettiva Centrale
€ 8.000 
Istogramma
€ 15.000 
Explore our artist book selection
You may also like
Other publications you may like
L’Isola
Anush Hamzehian e Vittorio Mortarotti
€ 45 
Il progetto secondo
Federica Ottone
€ 13 
Testi sulla (non più) città
Rem Koolhaas
€ 18 
Sketches for the future – Architecture and construction: a dialogue
William Baker, Werner Sobek
€ 20 
Architettura + Design
Germano Celant
€ 28 
Gestus
Jeff Wall
€ 24 
Design e antropologia
Gian Piero Frassinelli
€ 22 
Opere 1966-1978
Superstudio
€ 80 
Varie-età. Remo Buti
Giovanni Bartolozzi, Pino Brugellis, Matteo Zambelli
€ 34 
Argomenti per un dizionario del design
Ugo La Pietra
€ 32 
Ho costruito una casa da giardiniere
Gilles Clément
€ 16 
My Horrible Wonderful Clients
Michele De Lucchi
€ 22 
Lezioni di fotografia
Luigi Ghirri
€ 22 
Ri-vestire
Cristiano Toraldo di Francia
€ 24 
Breve trattato sull’arte involontaria
Gilles Clément
€ 14,50 
La vita segreta del Monumento Continuo
Superstudio, Gabriele Mastrigli
€ 17 
Discover more about the artist
About the author

Yona Friedman (1923-2020), architetto, si è formato assistendo, tra le altre, ad alcune importanti conferenze di Werner Heisenberg e Károly Kerényi. Dopo la seconda guerra mondiale, che lo vede attivo nella resistenza antinazista, si trasferisce e lavora per circa un decennio a Haifa, in Israele. Dal 1957 vive a Parigi. Ha insegnato in numerose università americane, e ha collaborato con l’Onu e l’Unesco. La sua intensa attività saggistica spazia dall’architettura alla fisica, dalla sociologia alla matematica. Negli ultimi anni Friedman è stato invitato alla undicesima edizione dei Documenta di Kassel e a diverse Biennali di Arti visive di Venezia. Alla sua opera è dedicato il volume: Yona Friedman, Manuel Orazi, The Dilution of Architecture, edited by Nader Seraj, Park Books, Zürich 2015.

SuperDesign charts the Italian Radicals’ bold experimentation in modern design from its birth through its continued influence on design today.Radical Design was launched by art, architecture, and design students in Italy in the mid-1960s.
See more

Alberonero earned his degree at the Polytechnic Institute of Milan and works on minimal, essential and synthetic forms with visual language elements that have been reduced to their minimum terms. His focus is the architectural space...

See moreSee all artists

Cristiano Toraldo di Francia founded Superstudio in Florence in 1966: the experience will come to mark recent history’s poetics, aesthetics and conceptualizations of architecture and design with works, objects and products that have been the protagonists of some of the most important collections in the world...

See moreSee all artists

Migliore+Servetto Architects is a Milan-based studio which works globally. Ico Migliore and Mara Servetto work with an international team of architects and designers to create projects for institutions and companies of different scales - from site-specific installations to interior design to museums, and from retail to urban design to corporate identity...

See moreSee all artists

Lis Beltran has studied art and painting, design for the fashion industry, and has worked on communication campaigns for companies including Arper, Fast, Diseño Textil and Alp. As a product designer, she has created her own line with the De Lis brand. She collaborates with the Alberto Lievore & Asociados studio...

See moreSee all artists

Rona Meyuchas-Koblenz was born in Tel Aviv, studied at the Polytechnic Institute of Milan and currently works in an international studio based in London. As the artistic director of the Kukka Studio brand, she has created collections that have been celebrated and exhibited in public and private spaces - Spazio Romeo Gigli, British Embassy and the Gallery of Modern Art of Milan...

See moreSee all artists
Prev
We use cookies to ensure you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are ok with it. learn more here.